Regali per il tempo libero

Kakebo: cosa c’è da sapere sul metodo giapponese per risparmiare 

Il Kakebo, conosciuto anche con il nome di libro dei conti di casa, è un modo intelligente e pratico di approcciarsi al mondo del risparmio. Questo sistema giapponese vi permetterà di avere sempre sotto controllo le vostre finanze e anche di mettere da parte risparmi per qualche progetto importante. Cos’è il Kakebo? Più di una semplice agenda, è uno strumento educativo e uno stile di vita che vi alleggerirà la mente e vi aiuterà a concentrarvi sulle cose essenziali.

Kakebo libro dei conti di casa giapponese

ID: Kakebo, il libro dei conti di casa

Cos’è il Kakebo?

Il Kakebo è un’agenda cartacea molto famosa in Giappone, arrivata in Italia solo da qualche anno. Come registro delle spese di casa aiuta a tenere sotto controllo le entrate e le uscite e a monitorare le proprie abitudini di consumo, fornendo anche delle basi su cui lavorare per migliorare. Ha una struttura molto semplice e accattivante e uno stile essenziale, di chiara matrice giapponese con piccole icone ed elenchi puntati. Le pagine di quest’agenda sono ricche di suggerimenti e forniscono all’utente un modo pratico e veloce per sapere sempre quanto si ha a disposizione e come si è speso il proprio budget. Le spese sono suddivise in quattro categorie:

  • di prima necessità
  • optional
  • tempo libero e cultura
  • extra e imprevisti

Come funziona il kakebo?

Il Kakebo è strutturato in modo da seguire l’anno solare. Ogni mese s’inseriscono negli appositi spazi tutte le entrate e le uscite previste per quel periodo. Lo stipendio vi arriva un preciso giorno del mese o avete la rata del mutuo da pagare? Basta inserire la voce in oggetto nella casella per sapere con precisione quali sono le spese fisse di quel mese.

Spieghiamo come usare il Kakebo facendo prendendo come riferimento quello di Demetra (nell’immagini).

Kakebo: libro giapponese per gestire le spese di casa
Kakebo Demetra retro copertina

1 – Previsione risparmio mensile

La struttura dell’agenda permette di porsi degli obiettivi mensili e creare dei piani di risparmio.

  • Si inizia annotando, nelle pagine di inizio mese, le entrate e le uscite fisse corrispondenti. La differenza tra i due importi costituisce il budget da gestire.
  • Si stilano gli obiettivi a breve e a lungo termine (ad esempio, l’acquisto di una fotocamera) e i propositi per raggiungere tali obiettivi (a cosa si intende rinunciare per realizzare l’obiettivo? limitare, ad esempio, il caffè al bar?).
  • Si stabilisce una quota che vorremmo risparmiare da destinare agli obiettivi prefissati e si calcola così quanto denaro resta a nostra disposizione per il mese.
Kakebo: previsione risparmio mensile
Previsione risparmio mensile e definizione della somma a disposizione

2 – Annotazione spese settimanali

Oltre alla pianificazione mensile si può anche avere un quadro giornaliero per inserire spese impreviste e per tenere traccia dei propri scontrini, un modo per vedere quanto si spende del proprio budget e in quali categorie d’uscita.

  • Per prima cosa, nell’angolo in alto a destra di fianco all’icona portamonete, si inserisce la cifra che abbiamo a disposizione per il mese.
  • Ogni giorno si annotano le spese fatte suddivise per categorie: spese di prima necessità, optional, cultura e tempo libero, extra e imprevisti.
  • Sotto ad ogni giorno della settimana si riporta il totale delle spese giornaliere.
  • Alla fine della settimana, nell’ultima colonna di riepilogo “uscite della settimana”, si tirano le somme delle spese di categoria e, infine, il totale delle spese nella settimana.
  • Sottraiamo il totale speso al budget mensile e riportiamo quanto denaro rimane a disposizione nel “borsellino” della settimana successiva.
Annotazione spese settimanali

3 – Bilancio di fine mese

Alla fine del mese poi, facciamo il bilancio vedendo nel concreto se gli obiettivi di risparmio sono stati raggiunti e, in caso contario, analizziamo le vaie spese per capire cosa c’è da modificare nelle proprie abitudini per evitare gli sprechi e non compromettere il risparmio.

  • A scopo di analisi, riportiamo i totali settimanali e i totali mensili di ogni categoria.
  • Registriamo le spese per le utenze.
  • Se ci sono spese da evidenziare, sempre a scopo di analisi, puoi inserirle nella tabella spese significative.
  • Compiliamo la tabella riepilogativa delle spese settimanali e delle utenze e calcoliamo il totale della spesa mensile.
  • Rispondi alle domande conclusive e rifletti sui risultati per migliorare nel mese successivo.
Bilancio di fine mese

Kakebo il libro: versioni, prezzo e dove acquistarlo

Kakebo - L'agenda dei conti di casa per risparmiare e gestire le tue spese senza stress.

12,00
10,20  disponibile
12 nuovo da 10,20€
Spedizione gratuita
Vedi l'offerta
Amazon.it
al 30 Novembre 2020 0:12

Caratteristiche

Release Date2019-10-09T00:00:01Z
LanguageItaliano
Number Of Pages192
Publication Date2019-10-09T00:00:01Z

Kakebo - L'originale 2021. Il libro dei conti di casa

12,90
12,25  disponibile
24 nuovo da 12,25€
Spedizione gratuita
Vedi l'offerta
Amazon.it
al 30 Novembre 2020 0:12

Caratteristiche

Release Date2020-09-10T00:00:01Z
LanguageItaliano
Number Of Pages224
Publication Date2020-09-10T00:00:01Z

Eco Kakebo. - Il quaderno dei conti di casa. Come risparmiare in modo ecologico e solidale

12,90
10,96  disponibile
12 nuovo da 10,96€
Spedizione gratuita
Vedi l'offerta
Amazon.it
al 30 Novembre 2020 0:12

Caratteristiche

Release Date2018-11-15T00:00:01Z
LanguageItaliano
Number Of Pages144
Publication Date2018-11-15T00:00:01Z

Kakebo pdf stampabile

#1 Kakebo pdf stampabile

3,80  disponibile
Vedi l'offerta
Etsy.com
al 28 Novembre 2020 21:51

#2 Kakebo pdf stampabile

3,80  disponibile
Vedi l'offerta
Etsy.com
al 28 Novembre 2020 21:51

#3 Kakebo pdf stampabile

5,60  disponibile
Vedi l'offerta
Etsy.com
al 28 Novembre 2020 21:51

Perché ci piace?

Tra i mille impegni della giornata e le continue scadenze (bollette, spesa, mutuo ecc.) non si ha quasi mai il tempo di avere un quadro preciso delle proprie uscite e spesso ci si ritrova a fare i conti con un budget sempre più risicato.
Il Kakebo ci piace perché:

  • è un libro cartaceo che ci aiuta a non perdere il flusso reale del denaro;
  • è facile da usare perché ha uno stile semplice e intuitivo;
  • aiuta ad avere un quadro generale e immediato delle entrate e delle uscite;
  • permette di risparmiare denaro;
  • migliora il proprio modo di gestire le finanze;
  • aiuta a concentrarsi su qualche progetto importante a lungo rimandato per mancanza di tempo e denaro.

A chi regalarlo?

Il Kakebo può essere regalato a chiunque voglia avere un quadro preciso delle proprie finanze o abbia un bisogno di mettere da parte soldi per un progetto. La sua forma originale e lo stile essenziale lo rendono un regalo utile soprattutto per le donne, che devono gestire le spese di casa e i molti impegni familiari. E’ il regalo ideale per chi ha difficoltà a gestire le spese e a risparmiare per gestire le proprie idee e progetti.

Curiosità

Ogni anno il Kakebo si arricchisce di nuove sezioni e migliora il suo modo di andare incontro alle esigenze dei suoi utenti. Così come si modificano le abitudini, cambia anche il modo di approcciarsi a questo nuovo metodo di risparmiare. Vi andrebbe di anticipare gli imprevisti e avere sempre tutto sotto controllo? Con il libro dei conti di casa è possibile.

Nessun commento

Lascia un commento